×
Home > blog > Differenza tra margine e ricarico: guida all'uso

Differenza tra margine e ricarico: guida all'uso

scritto martedì 26 Gennaio 2021

Nel mondo vario e sfaccettato del commercio c'è una questione che spesso confonde anche i più esperti, ovvero la differenza tra margine e ricarico.


Partiamo in breve con le definizioni:




Il ricarico è una valore espresso in percentuale che esprime la maggiorazione di un costo per ottenere un prezzo di vendita. La cui traduzione è Mark up.



Prezzo di vendita = Costo x (1 + Ricarico %)



Il margine è un valore espresso in percentuale che esprime il profitto ottenuto vendendo un prodotto ad un dato prezzo con un dato costo. La sua traduzione è Markdown.



Margine % = (Prezzo - Costo) / Prezzo



In termini assoluti i due valori rappresentano lo stesso ammontare, ma in percentuale sono molto diversi. Per questo motivo è bene sapere la differenza tra margine e ricarico e usare la percentuale corretta.


Passiamo subito ad un esempio.


Esempio: Abbiamo un prodotto che ci è costato 10 euro e vogliamo rivenderlo a 100, quale sarà il nostro margine in percentuale e quale il ricarico effettuato?


Il margine sarà:

[(100-10)/100]*100 = 90% di margine sulla vendita


Mentre il ricarico che dobbiamo applicare per ottenere quel margine percentuale sarà:

[(100-10)/10]*100= 900% di ricarico


Conclusioni


Il vostro margine sarà sempre inferiore al 100%, mentre il ricarico sale vertiginosamente senza un limite, nel nostro esempio è salito fino al 900%.


Questo tabella ci mostra come varia il ricarico in base alla percentuale di margine.





























Costo



Prezzo



Ricarico



Margine



10



25



150,00%



60,00%



10



35



250,00%



71,42%



10



45



350,00%



77,77%



Nella seguente tabella invece potete vedere cosa succede nel caso di una vendita sottocosto.


















Costo



Prezzo



Ricarico



Margine



10



9



-10,00%



-11,00%



Queste percentuali come detto rappresentano lo stesso valore assoluto, chiaramente la percezione che danno a chi le legge è completamente differente. Per questo a seconda del contesto può essere utile usare una percentuale piuttosto che l'altra.


Proporre un ricarico del 900% o un marginalità del 90%, ha tutto un altro effetto su chi magari non è particolarmente addentro alla questione.


Per lo stesso motivo confondere le due percentuali in fase di valutazione dei guadagni della nostra azienda o società può essere un problema.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni. Accetto i cookie da questo sito