×
Home > Glossario > Cilindro stampa

Cilindro stampa

I cilindri stampa sono principalmente usati su macchine rotative e semirotative utilizzate per la stampa flessografica, offset e tipografica. Il termine si riferisce al supporto cilindrico su cui vengono agganciati gli impianti di stampa oppure i lamierini magnetici. In accordo con le specifiche dei costruttori di macchine sono realizzati in alluminio o in leghe di acciaio speciale.

La condizione essenziale affinché ci sia continuità di trasmissione in una coppia di cilindri con ruote dentate è che due denti in presa non si lascino completamente prima che altri due denti abbiano iniziato l’ingranamento.

In base al numero di denti degli ingranaggi (indicato con “Z”) varia la larghezza del cilindro ed il suo sviluppo. Per convenzione i denti degli ingranaggi delle macchine rotative misurano 3,175 centimetri. Più denti ci sono sulla superficie dell’ingranaggio e maggiore sarà il suo sviluppo. In una macchina di stampa rotativa è necessario conoscere le dimensioni degli ingranaggi installabili perché esse determinano quelle dei lamierini e degli impianti utilizzati per la stampa, di conseguenza le ripetizioni delle etichette affiancabili nella stessa battuta (un lamierino Z 96 potrà essere utilizzato esclusivamente se il macchinario è predisposto per montare componenti di queste dimensioni).

Questa pagina fa parte del glossario dei termini di Gerp, il sistema gestionale dedicato all'industria del packaging. Per maggiori informazioni puoi scriverci o consultare le aree dedicate di questo sito.

Cilindro magnetico
Cliché
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni. Accetto i cookie da questo sito