×
Home > glossario > Stampa a caldo

Stampa a caldo

è una lavorazione di allestimento che consente di trasferire un foil metallico tramite un clichè in magnesio, attraverso una macchina a cilindri rotativi. L'applicazione dell'elemento di contrasto (foil) va a verificarsi grazie alla combinazione di pressione, calore (temperatura necessaria all'applicazione: 90°-150°) e velocità di distacco.
A seconda dei casi e dalle possibilità di montaggio offerte dalla macchina di stampa, il foil può essere montato nel verso di scorrimento della bobina di carta oppure ortogonalmente ad esso. Il montaggio ortogonale del foil è possibile quando la lamina ha un'altezza ed una larghezza inferiore alla superficie dell'etichetta, e permette (quando è permesso) di contenere i consumi e gli sprechi in maniera più efficace rispetto al montaggio tradizionale.

Questa pagina fa parte del glossario dei termini di Gerp, il sistema gestionale dedicato all'industria del packaging. Per maggiori informazioni puoi scriverci o consultare le aree dedicate di questo sito.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni. Accetto i cookie da questo sito